CO.CO.CO DI ATESIA FREGATI

Andare in basso

CO.CO.CO DI ATESIA FREGATI

Messaggio Da Admin il Mer Mar 10, 2010 6:31 pm

Da Il Manifesto

Nel ddl anche una norma salva-Atesia Cococò fregati
Il ddl che affossa l'articolo 18 (il 1167 approvato due giorni fa in via definitiva al Senato) contiene anche una norma che vanifica le lotte dei precari di Atesia, balzati all'onore delle cronacche nel 2006. Si tratta dell'articolo 52, dove si stabilisce che le sentenze che riguardano i lavoratori a progetto, in caso di accertamento della natura subordinata dei loro rapporti, se non sono già passate in giudicato possono essere annullate da un'offerta dell'azienda: basta che questa offra da 2,5 a 6 stipendi arretrati, e il lavoratore potrà solo accettare. Se non lo farà, perderà diritto a tutto, anche al reintegro. E anche in caso di accettazione, comunque il posto di lavoro sarà perso. La norma pare scritta ad hoc per una cinquantina di precari dell'Atesia che rifiutarono la conciliazione, dopo la visita degli ispettori che certificò la presenza di 3600 cocoprò abusivi nel 2006 e le stabilizzazioni varate da Prodi e Damiano nel 2007.
I precari hanno già avuto due sentenze favorevoli, in primo grado e in appello, dunque avrebbero diritto a vari anni di pregresso, e - soprattutto - al reintegro nel call center di proprietà della Almaviva di Alberto Tripi. Ma l'articolo 52 del ddl prevede appunto che l'offerta aziendale può vanificare le sentenze «non ancora passate in giudicato», e nel caso dei 50 «atesini» la Cassazione non si è ancora espressa. Gli avvocati che difendono i precari annunciano ricorsi alla Ue e alla Consulta.

Admin
Admin

Messaggi : 78
Data d'iscrizione : 17.02.10

http://aboliamoprecariato.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum